Modula3 il gestionale che fa per te. A partire da € 60,00. Provalo! Per 1 mese GRATIS !

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Dichiarazione SIAN

Prodotti > PRESIDI FITOSANITARI

Informazioni su Dichiarazioni di vendita on line dei prodotti fitosanitari


Il Decreto Legislativo 14 agosto 2012, n. 150, all'articolo 16 - Dati di produzione, vendita e utilizzazione, ha introdotto delle novità riguardo alla presentazione delle dichiarazioni di vendita dei prodotti fitosanitari stabilendo, tra l'altro, l'obbligo da parte dei soggetti autorizzati alla vendita dei prodotti fitosanitari, di trasmettere al SIAN, in via telematica, i dati annuali relativi alle vendite dei prodotti fitosanitari effettuate all'utilizzatore finale, sul territorio nazionale.

Pertanto non sarà quindi più possibile trasmettere i dati in formato cartaceo e/o secondo le modalità finora utilizzate.

Al riguardo è stata predisposta una specifica applicazione informatica che consente agli autorizzati alla vendita di trasmettere i dati direttamente al Mipaaf.

Tale applicazione è disponibile sul portale dei servizi del Mipaaf ed è accessibile tramite credenziali personali (username e password) rilasciate dal SIAN.

Chi deve fare la dichiarazione e quando
Le persone titolari di un'impresa commerciale o le società che commercializzano e vendono prodotti fitosanitari e coadiuvanti di prodotti fitosanitari, sono tenuti a trasmettere annualmente, entro il secondo mese successivo alla fine di ciascun anno solare, in via telematica, al Sistema informativo agricolo nazionale (SIAN), i dati delle vendite effettuate durante l'anno solare. Tuttavia, in considerazione del fatto che il 2016 è il primo anno di utilizzo della nuova modalità di trasmissione, il termine della presentazione della dichiarazione è spostato al 31.05.2016.

Come trasmettere la dichiarazione
La dichiarazione va trasmessa esclusivamente per via telematica utilizzando la specifica applicazione informatica disponibile sul portale dei servizi del Mipaaf.

Chi può richiedere l'accesso al portale dei servizi del Mipaaf
Possono richiedere l'accesso all'accesso all'applicazione i titolari di un'impresa commerciale o le società che commercializzano e vendono prodotti fitosanitari e coadiuvanti di prodotti fitosanitari.
Per ditte individuali l'iscrizione è a carico del titolare dell'impresa, nel caso di società l'iscrizione è a carico del rappresentante legale.

Come iscriversi al portale dei servizi del Mipaaf
Per iscriversi al portale dei servizi del Mipaaf si può accedere direttamente al seguente link di iscrizione al SIAN
Se invece accedi dal portale Mipaaf , selezionare il pulsante in alto a destra ACCESSO ALL'AREA RISERVATA e selezionare di seguito l'opzione ISCRIZIONE UTENTE.

Occorre quindi indicare il codice fiscale dell'azienda, il codice fiscale del rappresentante legale, una mail dove si riceverà il PIN e la PASSWORD DI PRIMO ACCESSO, allegare un documento di riconoscimento in corso di validità e copia dell'autorizzazione a vendere della ditta o in alternativa, la comunicazione di inizio attività da parte della ditta venditrice (il settore da selezionare all'atto dell'iscrizione è DICHIARAZIONE DI VENDITA DI PRODOTTI FITOSANITARI).
Nel caso in cui si sia già in possesso di una utenza qualificata avuta per un altro servizio, è necessario procedere alla sola fase di iscrizione.

Come accedere all'applicazione
Per accedere al portale dei servizi del Ministero occorre selezionare il link al portale Mipaaf e scegliere poi la voce ACCESSO ALL'AREA RISERVATA > ACCEDI posizionata in alto nella parte destra della homepage.

Si inseriscono quindi le credenziali personali ricevute (lo username è il codice fiscale del rappresentante legale e la password è quella ricevuta alla casella di posta elettronica indicata in fase di iscrizione che deve essere obbligatoriamente cambiata al primo accesso con una password a scelta).

L'applicazione si trova nella sezione AGRICOLTURA > FERTILIZZANTI E PRODOTTI FITOSANITARI > DICHIARAZIONE DI VENDITA PRODOTTI FITOSANITARI, una volta selezionata l'applicazione, sarà possibile inserire i dati di dettaglio delle vendite (n. registrazione, quantità, etc.).

Le vendite saranno solo quelle effettuate all'utilizzatore finale e non devono riguardare né i prodotti fitosanitari ad uso non professionale né quelli le cui quantità non possano essere espresse in chili o litri.

Deve essere trasmessa una dichiarazione per ogni provincia in cui si è effettuata la vendita. Quindi, ad esempio, se la vostra azienda possiede due punti vendita su provincie differenti, è necessario fare due dichiarazioni di vendita.

E' possibile compilare anche una dichiarazione di mancata vendita nel territorio nazionale nell'anno di riferimento. Sarà sufficiente selezionare l'opzione
dichiarazione nulla.  Attenzione, questo significa che, se per l'anno di riferimento non avete venduto ad utilizzatore finale nessun agrafarmaco, bisogna fare sempre la dichiarazione, selezionando il relativo flag di dichiarazione nulla, ovviamente sempre in riferimento alla vostra provincia di vendita.

L'applicazione telematica prevede la possibilità di inserire i dati di vendita sia in modalità interattiva che in modalità di caricamento massivo. In quest'ultimo caso i dati di vendita sono acquisiti da file (in formato .txt e.xls).

Il nostro programma
FITOGesty sia nelle versione PRO che LITE produce in automatico il file per l'inserimento massivo dei dati di vendita dei presidi e relativi coadiuvanti. Quindi sarà sufficiente collegarsi al portale del Mipaaf, accedere con le proprie credenziali, quindi caricare il file generato dal nostro software.
Inoltre per tutti i nuovi clienti sarà possibile integrare manualmente i dati di vendita relativamente al periodo di non utilizzo del nostro programma.  Ad esempio, iniziate a lavorare con il
FITOGesty  il 10-07-2016. Il programma, per l'anno 2016 conteggierà solo le vendite effettuate a partire dal 10-07-2016, quindi avremo una dichiarazione parziale, mancano i riferimenti alle vendite dal 01-01-2016 al 09-07-2016. Ebbene i dati mancanti potranno essere aggiunti manualmente prima di generare il file da trasmettere al SIAN.  Ovviamente tale situazione si verificherà solo il primo anno di utilizzo e solo quando l'inizio non corrisponde con il 01-01 dell'anno di riferimento.

Torna ai contenuti | Torna al menu